Scacchi con regole diverse

Alcune varianti scacchistiche sono contraddistinte dall’adozione di regole inusuali, spesso caratterizzate dall’obiettivo di gioco diverso dalla cattura del re. Di alcune viene riportata la spiegazione, di altre il diagramma, perché di per sé evidenzia le differenze dagli scacchi standard.

  • scacchi assorbimento: il pezzo che cattura ottiene i movimenti dei pezzi che ha catturato. Unica eccezione sono il re e i pedoni;
  • scacchi Andernach: un pezzo cambia colore ogni volta che cattura un altro pezzo cambia colore;
  • antiscacchi (o vinciperdi): la cattura dei pezzi è obbligatoria e l’obiettivo e perdere tutti i propri pezzi;
  • scacchi atomici: la cattura di un pezzo comporta “un’esplosione atomica”, a seguito della quale vengono spazzati via tutti i pezzi (con eccezione dei pedoni) nelle caselle adiacenti;
  • scacchi Beirut: i giocatori equipaggiano segretamente uno dei loro pezzi con una bomba, che può essere detonata in qualsiasi momento, spazzando via tutti i pezzi sulle caselle adiacenti;
  • scacchi Benedict: i pezzi non possono essere catturati; se alla mossa successiva, un pezzo può catturare un pezzo avversario, allora cambia colore;
  • scacchi dama: i pezzi possono muovere solo avanti;
  • Scacchi non-scacchi: i pezzi non possona dare scacco, con eccezzione del matto;
  • Scacchi pollo: una combinazione di scacchi Benedict e anti-scacchi. L’obiettivo è perdere tutti i propri pezzzi, la cattura è obbligatoria  e quando si cattura il pezzo cambia colore;
  • Scacchi Circe: i pezzi catturati tornano sulle caselle di origine;
  • Scacchi contramatic: non è ammesso lo scaccho, e il re può essere posizionato sotto scacco. Vince un giocatore quando l’avversario non può evitare di dare scacco;
  • Scacchi co-regali: anche le donne possono subire il matto;
  • Casapazza: i pezzi catturati cambiano colore e possono essere risposizionati su qualsiasi casella libera. Esistono due sotto varianti: pezzi sciolti e chessgi;
  • Scacchi Einstein: dopo essere stati mossi, i pezzi si evolvono o si devolvono;
  • Scacchi estinzione: l’obiettivo è la cattura di tutti i pezzi dello stesso tipo;
  • Scacchi genesi: la partita incomincia con un tavoliere vuoto, e i giocatori possono o paracadutare i pezzi o muovere i pezzi già paracadutati;
  • Scacchi guardia: la cattura è concesso solo quando un pezzo non è protetto dai propri compagni. Il matto è possibile solo se il pezzo attaccante è protetto da un proprio pezzo;
  • Scacchi gerarchici: i pezzi devono essere mossi secondo l’ordine di importanza, ove ciò non fosse possibile, il giocatore perde la partita;
  • Scacchi del re pigro: i re vengono posizionati sul tavoliere solo alla 13 mossa, su qualsiasi casella libera, e non possono muovere se non sono sotto scacco;
  • Scacchi kamikaze: a ogni cattura, viene rimosso anche il pezzo catturante;
  • Sacchi regolo: l’obiettivo è la cattura degli otto pedoni;
  • Scacchi cavallo staffetta: i pezzi protetti da un cavallo ottengo anche i movimenti del cavallo;
  • Cavallo matto: l’obiettivo è la cattura del re inizialmente sulla colonna e. I re posizionati sulle colonne b e g possono essere catturati come gli altri pezzi. I pedoni possono promuovere a re, ma non a cavallo;
  • Scacchi madrasi: quando un pezzo viene attaccato da un pezzo dello stesso tipo rimane immobile;
  • Scacchi ridicoli: i re non godono di alcun potere regale, la cattura è obbligatoria, e si vince catturando tutto lo schieramento avversario;
  • Scacchi monocromatici: i pezzi devono rimanere su caselle dello stesso colore della casella di partenza;
  • Scacchi pattuglia: la cattura o lo scacco è possibile solamente se il pezzo attaccato è protetto da un pezzo dello stesso colore;
  • Scacchi saccheggio: il pezzo che cattura ottiene temporaneamente i movimenti del pezzo catturato;
  • Scacchi tombola: i giocatori hanno un cavallo extra che tengono al lato del tavoliere, e che, durante la partita, possono riposizionare su qualsiasi casella vuota;
  • Scacchi portale: sono presenti caselle speciali per teletrasportarsi;
  • Scacchi fuorilegge: la mossa può essere rifiutata dall’avversario, obbligando il giocatore a pensare un’altra mossa che deve essere accettata;
  • Scacchi reincarnazione: un pezzo catturato viene trasformato in uno zombie, quindi, se catturato nuovamente, ritorna normalmente sul tavoliere;
  • Scacchi riposizionati: i pezzi catturati non vengono rimossi dal tavoliere, bensì riposizionati su una qualsiasi casella libera;
  • Scacchi fucile: quando un pezzo cattura, rimane sulla propria casella;
  • Re stazionari: al re non è concesso muoversi;
  • Prendi tutto: vince il primo giocatore a catturare tutti i pezzi avversari;
  • Scacchi tre scacchi: vince chi per primo da tre scacchi.

Rispondi