Posizioni di partenza differenti

In queste varianti scacchistiche, sebbene la posizione di partenza sia differente, il tavoliere, i pezzi e le regole sono le stesse. Nella maggior parte di queste varianti, i pedoni sono posizionati nelle loro usuali caselle, però la posizione degli altri pezzi viene determinata casualmente o selezionata dai giocatori. Queste varianti nascono dall’esigenza di annullare la consueta teoria delle aperture. Lo svantaggio di queste varianti è che la posizione iniziale non gode del bilanciamento di forze presenti nella posizione standard.

  • Pre-scacchi, una variante ideata da Pal Benko. La partita incomincia con i pedoni bianchi e neri posizionati come usualmente, però la posizione degli altri pezzi viene determinata nel seguente modo: il bianco posiziona uno dei propri pezzi sulla prima colonna, e il nero similmente segue, e così si continua sino a completare il posizionamento dei pezzi. Uniche eccezioni sono il posizionamento degli alfieri che deve avvenire su caselle di colore opposto, e l’arrocco che viene consentito solo se il re e la torre sono posizionati sulle usuali caselle;
  • Scacchi960, conosciuto anche come scacchi casuale Fischer. Il posizionamento dei pezzi sulla prima riga viene determinato casualmente, e i pezzi sull’ottava riga vengono riposizionati come fossero riflessi su uno specchio;
  • Scacchi Chiarng: i giocatori scelgono la propria formazione iniziale, senza avere visione dell’altra metà del tavoliere;
  • Scacchi dislocati: alcuni pezzi nella posizione iniziale sono scambiati di casella, cionondimeno le regole rimangono le stesse;
  • Scacchi sotto-sopra: i pezzi bianchi e neri vengono scambiati di posizione sicché tutti i pedoni sono a una casella dalla promozione;
  • Scacchi trascendentali: simile a scacchi960, con l’eccezione che la posizione dei pezzi bianchi e dei pezzi è diversa.

Rispondi